Alla scoperta di Lorenza, giovane fruttivendola nel cuore di Zelarino con importanti progetti di integrazione

Ci sono persone che, della terra, ne fanno un mestiere. È così per Lorenza (per tutti, semplicemente, Zia Lory), che ci ha aperto le porte della sua attività per mostrarci ciò che nel tempo è diventato, per lei, vita. 

L’inizio di una passione

“Il progetto di Zia Lory è nato da una vita di frutta e verdura, tramandata da mio papà, sempre in mezzo ai suoi mercati e negozi”. 

Lorenza è stata capace di trasformare il suo sogno d’infanzia, maturato tra i bancali di frutta e verdura, nel suo mestiere attuale. 

“Dopo tanti anni, sono riuscita a realizzare questo progetto in cui credo, sia per il negozio, sia per le altre idee che ho in mente”.

L’impegno nel sociale 

A partire dal suo sogno, Zia Lory ha esteso l’attività all’ambito del sociale, offrendo un lavoro anche ai ragazzi con sindrome di Down come Roberta, che ha avuto modo di conoscere grazie all’associazione Genitori della nostra famiglia.

“Vogliamo integrare alcuni ragazzi per dare loro la possibilità di avere una vita normale ed essere integrati nella società in tutto e per tutto, anche nel lavoro”.

Il negozio di casa

In molti hanno partecipato all’anniversario dell’attività, che ha ricordato l’inizio di un’avventura che è capace di combinare natura e passione per il sociale, ma soprattutto di coltivare relazioni umane prezioso. Perchè i clienti sanno che, in fondo, Zia Lory è casa anche per loro.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *